lunedì 1 novembre 2010

Caldarroste

Generalmente sull'Appennino e sulle Alpi e sui Monti Cimini in particolare a Soriano nel Cimino, ove cresce il castagno, la castagna e la sua derivata caldarrosta, sono stati alimenti primari. Luoghi come Soriano nel Cimino o Canepina in provincia di Viterbo e la zona del Monte Amiata (nel Sud della Provincia di Siena) hanno sviluppato una vera propria cultura della castagna. Nel comune di Soriano nel Cimino si svolge una delle più belle ed importanti Sagre delle Castagne d'Italia, manifestazione durante la quale le caldarroste vengono distribuite gratuitamente per le strade del paese. A prepararle sono le quattro contrade di Soriano nel Cimino, infatti durante la Sagra delle Castagne, si svolge la famossissima ed omonima festa medioevale con cortei storici, palio, taverne storiche dove gustare i celebri piatti del paese di Soriano nel Cimino, conosciuto anche come la "Perla del Cimino". Sempre sul promontorio cimino troviamo Canepina che vanta la maggior produzione di castagne e pregiati marroni dei monti cimini, con un territorio coltivato a castagno pari a 756 ettari e 355 aziende locali di produzione. Anche qui ogni anno si celebra la castagna, con le rinomate "Giornate della castagna" gli ultimi tre fine settimana di ottobre il paese cimino ospita migliaia di visitatori, allestendo ogni anno grandi bracieri per cuocere le famose caldarroste che vengono offerte al pubblico nei tradizionali cartocci di carta, e l'apertura delle monumentali cantine scavate nella roccia, per l'occasione trasformate in accoglienti osterie, dove è possibile degustare i prodotti tipici locali: maccaroni (fieno canepinese), ceciliani. Anche il comune lucano di Melfi fa della caldarrosta una delle sue specialità (il "marroncino" è un prodotto tipico della zona), a cui è dedicata la Sagra della Varola (termine dialettale locale per indicare la castagna) che si tiene sul finire di ottobre di ogni anno in questa città, ove, oltre alle caldarroste, vengono offerti alimenti a base di questo prodotto, come dolci e gelati. Il marroncino è anche molto ricercato dalle industrie che preparano il marron glacé. Attorno alla padella da castagne si riunivano le famiglie, amici e paesi interi. La caldarrosta rappresentava quindi anche un momento sociale e tuttora questa buona tradizione di trovarsi attorno ad un fuoco, con caldarroste e vino rosso non si è affatto spenta. Certamente l'allegria era, ed è legata, alla caldarrosta e canti legati ad essa sono presenti in molte zone dell'Appennino Tosco-Emiliano, vera e propria culla di questo alimento.
(fonte Wikipedia)

INGREDIENTI (per 4 persone)
1 kg di castagne


difficoltà : facile
calorie: contenuto calorico elevato
tempo: 10 minuti di preparazione + 30 minuti di cottura



PROCEDIMENTO
Prima di impegnarci nella preparazione delle nostre caldarroste fatte in casa, dovete partire dall’idea che il profumo, la fragranza e l’aroma delle caldarroste acquistate in strada dai “caldarrostai”, non saranno mai replicabili sul fornello di casa, a meno che siate fortunati e disponiate in casa di una brace o di un camino. In ogni caso, esistono alcuni accorgimenti che se seguiti potranno farci ottenere ottime caldarroste. Per prima cosa le castagne che andrete a cuocere devono essere di grandezza omogenea. Dovranno essere prive di buchi, fratture e macchie, dovranno presentarsi lisce e intatte. Prendete un coltello affilato e appuntito e praticate con esso un taglio lungo la lunghezza della castagna, arrivando alla polpa. Questo impedirà alle vostre castagne di esplodere durante la cottura. Il modo migliore per realizzare le caldarroste in casa è di cuocerle utilizzando la classica padella bucherellata, avendo l’accortezza di mettere uno spargi fiamma sul fornello a gas, per impedire di bruciare la parte esterna, senza aver cotto l’interno. Disponete tutte le vostre castagne nella padella e fatele arrostire a fuoco dolce, avendo cura di girarle spesso per garantire una cottura omogenea. Una volta cotte rovesciatele su un contenitore traspirante. Le vostre caldarroste sono pronte per essere gustate!


Stampa

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...